6 Aprile 2021 -

Le classi delle montagne: prime uscite con la joëlette

Come molti soci del CAI Bolzaneto già sanno, da diversi anni la scuola media Alice Noli di Campomorone – Istituto Comprensivo Campomorone e Ceranesi porta avanti un progetto denominato “Le classi delle montagne”, che ha l’obiettivo di far conoscere l’ambiente e la cultura della montagna e del territorio coinvolgendo i ragazzi con uscite sul campo ma anche con approfondimenti. A questo progetto contribuiscono le sezioni CAI di Bolzaneto e Sampierdarena, il Soccorso Alpino e la Croce Rossa di Campomorone.

La presenza nella classe terza della scuola Alice Noli di Diego Barbieri, vittima di un grave incidente diversi anni fa, le cui conseguenze avrebbero reso difficile la sua partecipazione alle escursioni, ha costituito la molla decisiva per rendere davvero inclusivo il progetto.

Siccome il motto delle Classi della Montagna è “Si arriva in vetta tutti insieme”, c’è stata una mobilitazione che ha portato, grazie anche ai fondi raccolti tramite una lotteria organizzata dal Lions Club Alta Valpolcevera, all’acquisizione di una joëlette.

Per chi ancora non lo sapesse, questo “oggetto misterioso” è una carrozzina attrezzata per il trasporto di persone con difficoltà motorie anche su terreni irregolari o in pendenza.

Nonostante il periodo difficile a causa della pandemia, sono state già organizzate due uscite. L’8 febbraio la joëlette è stata inaugurata percorrendo il tracciato dell’ex guidovia per raggiungere il santuario della Madonna della Guardia, dove la carrozzina ha anche ricevuto la benedizione del rettore, Mons. Granara. A questa prima uscita hanno partecipato i venti alunni della classe terza e quattro insegnanti, oltre ad accompagnatori del CAI Bolzaneto e CAI Sampierdarena e volontari della Croce Rossa di Campomorone e del Soccorso Alpino di Genova.

All’inaugurazione erano presenti anche il Preside dell’Istituto, Giacomo Arena, il Dirigente Alessandro Clavarino, in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regionale e la sindaca di Ceranesi, Emanuela Molinari, mentre all’arrivo alla Guardia era presente il sindaco di Campomorone Giancarlo Campora.

La seconda uscita si è svolta il 7 marzo sui sentieri del Monte di Portofino, con un anello da Portofino Vetta al Semaforo Nuovo. Anche qui c’è stata la partecipazione della classe al completo, accompagnata da quattro insegnanti, da Marina Ferrazin del CAI TAM Liguria, da volontari della Croce Rossa di Campomorone, del Soccorso Alpino di Genova e di Rapallo e dalla guida naturalistica Parco Monte di Portofino Mirjam Knoop.

Ad entrambe le escursioni hanno preso parte anche alcuni insegnanti dell’ITIS Primo Levi, la scuola superiore che Diego frequenterà da settembre, in un bel progetto di continuità didattica e formativa.

Le uscite hanno avuto molto successo ed hanno suscitato ovviamente entusiasmo nei ragazzi, che si sono alternati nella manovra della joëlette.

Due ultime, importanti note riguardano il riconoscimento del progetto da parte del Presidente del CAI Centrale, Vincenzo Torti, che già si era interessato alle Classi delle montagne ed è considerato a tutti gli effetti un amico di Diego, con cui è in contatto costante, ma anche da parte del Presidente della Repubblica che ha recentemente assegnato il titolo di Alfiere della Repubblica al giovanissimo alunno in quanto “… esempio di riscatto e di forza morale”.